‘Cittadellarte & ArtEZ Residence Programme’, domani l’open studio degli studenti in residenza
Dopo 5 settimane negli spazi della Fondazione Pistoletto, gli studenti olandesi dell'accademia di Arnhem metteranno in luce la loro ricerca artistica e il relativo processo di sviluppo in un incontro pubblico. L'appuntamento è in programma per domani - martedì 12 febbraio - a partire dalle 17.

Dodici protagonisti per altrettante ricerche individuali: dopo 5 settimane a Cittadellarte, gli studenti olandesi dell’accademia di ArtEZ mostreranno al pubblico le loro pratiche – sviluppate anche attraverso le naturali contaminazioni di Cittadellarte – durante l’open studio ‘Unfolding the process’. Come si evinche dal nome dell’incontro, infatti, i residenti illustreranno il processo artistico che li ha portati a realizzare i loro lavori. Si tratta del capitolo conclusivo del ‘Cittadellarte & ArtEZ Residence Programme’, iniziato 5 settimane fa.

L’iniziativa, come scritto in un nostro precedente articolo, curata dall’ufficio UNIDEE (nelle figure di Juan Sandoval, Annalisa Zegna, Clara Tosetti) e da Michele Cerruti But (coordinatore del progetto e dei programmi di Alta Formazione di Cittadellarte), ha visto la partecipazione di Anna de Vriend, Dionne van Dun, Elisa Klabbers, Harriet Caldwell, Jakob van Klinken, Jonne de Groot, Koen Kievits, Melanie Chrissy Bos, Marcella de Wolff e Nora Welgraven; gli studenti in questione sono al quarto anno del BEAR, il più innovativo bachelor Olandese in arti visive. Il progetto, per loro, ha rappresentato e rappresenta un’importante opportunità di crescita personale (tutti sono alla prima residenza artistica e dieci di loro sono all’ultimo anno del bachelor in arti visive) e un importante strumento formativo. Appuntamento a domani, quindi, con l’open studio pubblico che prenderà il via alle 17 e si concluderà alle 21 a Cittadellarte, in via Serralunga 27 a Biella.