Arte dell’equilibrio #44 | Anahi Acevedo, quali sogni sognerai?
La direttrice del Museo Internazionale del Barocco di Puebla (Messico) è la 44esima ospite dell'iniziativa "Arte dell'equilibrio/Pandemopraxia" lanciata da Cittadellarte. Anahi Acevedo esordisce raccontando un suo incontro con Michelangelo Pistoletto, svelando parte di un dialogo che li ha visti confrontarsi su quanto l'arte incida sul loro ambito professionale e personale. Partendo da questo episodio, l'ospite risponde alla domanda della nostra rubrica: "Il sogno che è sempre rimasto al mio fianco è vivere la mia vita attraverso e con l’arte. Un unico cammino". 

Quali sogni sognerai?

Bella domanda, a cui non saprei probabilmente rispondere durante una crisi globale. Ma chiudo gli occhi e faccio del mio meglio.
Vi dico cosa vedo: mi ricordo quando, qualche mese fa, a febbraio, l’artista Michelangelo Pistoletto è venuto a Puebla City, in Messico, e ha visitato il Museo Internazionale del Barocco, di cui sono la direttrice. Mi ha chiesto come vivevo la mia vita. Gli ho risposto “Cosa intende?”. Mi domandava se vivevo l’arte e la mia vita personale separatamente. Ho replicato dicendogli “no. L’arte e la mia vita personale sono un tutt’uno, la mia intera vita”. Gli ho quindi chiesto: “E Lei?”. Lui ha risposto: “Anche per me”.
Questo penso che risponda alla domanda: il sogno che è sempre rimasto al mio fianco è vivere la mia vita attraverso e con l’arte. Un unico cammino. Per me, l’arte rappresenta sia la mia vita personale sia quella professionale.
Ma perché questo è un sogno? O perché questo sogno? Forse perché è la mia passione, ciò che amo fare. Forse perché sono una donna ingenua, idealistica e romantica, una madre, una professionista e un’artista che crede che la vita degli esseri umani passi così velocemente che dobbiamo scegliere accuratamente quali sogni perseguire. Alle giovani generazioni, dunque, direi: “Fate attenzione nell’identificare la vostra passione, la maggior parte degli esseri umani si sforza tutta la vita di trovarla, quindi, se riconoscete che quello è il vostro sogno, lì di fronte a voi, afferratelo e non osate mai abbandonarlo, non smettete mai di lottare per esso”.

Anahi Acevedo
Museo Internazionale del Barocco
Direttore

Per tutti i dettagli sull’iniziativa Arte dell’equilibrio / Pandemopraxia cliccare qui.