Il Terzo Paradiso in Kazakistan, un simbolo di solidarietà nella lotta al Coronavirus
Mercoledì 8 luglio a Nur-Sultan si è tenuta l'inaugurazione di una nuova opera dedicata e ispirata al segno-simbolo di Michelangelo Pistoletto. L'installazione fa parte di progetto artistico progressivo ed è realizzata con materiali tradizionali della cultura nomade della Grande Steppa. "Questo simbolo - ha affermato la curatrice Dina Baitassova - trasforma la realtà ed è un veicolo per le idee globali per riassemblare il mondo, riflettendo l'unità e lo sviluppo sostenibile”.

L’8 luglio 2020 in Kazakistan, in occasione del 75esimo anniversario delle Nazioni Unite e per lanciare un messaggio di sostegno della lotta globale contro Covid-19, si è tenuta la presentazione online dell’installazione di un nuovo Terzo Paradiso di Michelangelo Pistoletto. L’installazione artistica è collocata nel cuore della capitale Nur-Sultan, nell’anfiteatro di fronte alla residenza del presidente Akorda, e sarà esposta nei prossimi due mesi. L’iniziativa è stata organizzata dalle Nazioni Unite del Kazakistan insieme all’agenzia creativa ‘Artios’ e all’ufficio del sindaco della città di Nur-Sultan. È la prima volta che il segno-simbolo del maestro biellese viene presentato in Kazakistan. Anche alla luce dell’emergenza Coronavirus, con l’opera del fondatore di Cittadellarte si vuole invitare le persone a dialogare per costruire insieme un futuro responsabile, per ricordare inoltre l’importanza di lottare per adoperarsi affinché l’ambiente e il consumo siano sempre più orientati verso la sostenibilità. Come noto, in quest’ottica, il segno-simbolo si ispira nei suoi concetti anche ai 17 obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite.

 

L’installazione, nello specifico, fa parte di progetto artistico progressivo ed è realizzata con materiali tradizionali della cultura nomade della Grande Steppa. Per la creazione dell’opera – lunga 40 metri – sono stati utilizzati esclusivamente materiali locali, tra cui 193 metri quadrati di feltro di lana bianca, che simboleggiano il numero degli Stati membri delle Nazioni Unite, e nastri ricamati chiamati basqur, ciascuno riportante il simbolo del Terzo Paradiso. “È un onore rappresentare il mio lavoro in Kazakistan. Il Terzo Paradiso è equilibrio, unità e armonia. Spero che questo simbolo – ha affermato il maestro biellese rivolgendosi ai kazaki – porti fortuna al vostro Paese”. Durante l’apertura dell’installazione, si sono tenute anche diverse esibizioni di danza e musica. Per l’occasione, inoltre, si è esibito il musicista e compositore del Kazakistan Yedil Khussainov (nella foto sotto), che ha proposto un raro tipo di canto gutturale affascinando i presenti con le sue vibrazioni mistiche e sciamaniche.

Norimasa Shimomura (UN Resident Coordinator in Kazakistan) ha affermato: “Crescita inclusiva, prosperità e vita sicura non potrebbero essere raggiunte senza la pace e la società, dove le persone lavorano insieme per superare le loro differenze. Il Terzo Paradiso è un’espressione artistica di ciò che è rappresentato dai 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile: questi ultimi sono stati adottati da tutti i paesi delle Nazioni Unite, incluso il Kazakistan”.


Dina Baitassova e Norimasa Shimomura.

La curatrice dell’installazione e direttrice dell’agenzia creativa ‘Artios’ Dina Baitassova offre la sua chiave di lettura sull’opera: “Il feltro di lana da cui viene creata l’intera installazione prende spunto dal movimento dell’Arte Povera e sono stati utilizzati materiali naturali incarnando così l’arte rispettosa dell’ambiente. Questo simbolo trasforma la realtà ed è un veicolo per le idee globali per riassemblare il mondo, riflettendo l’unità e lo sviluppo sostenibile che oggi più che mai, con la pandemia, risuona in tutti i paesi”.

Микеланджело Пистолеттоның қазақстандықтарға бейне-үндеуі

Микеланджело Пистолетто – ХХ ғасырдың заманауи өнеріне әсер еткен біздің заманымыздың ең атақты суретшілерінің бірі.⠀Аты аңызға айналған итальяндық суретші – Arte Povera қозғалысының негізін қалаушылардың бірі. 90-жылдары ол «Читтадельарте» (Өнер қаласы) көп салалы жобасын жасады. 2003 жылы Венеция биеннале көрмесінде Алтын арыстан жүлдесіне ие болды.⠀Микеланджело Пистолетто – халықаралық өнер сахнасының танымал шебері.⠀Жақында COVID-19 дертінен жазылған Микеланджело Пистолетто мырзаға зор денсаулық тілей отырып, осынау өнер туындысы үшін алғыс білдіреміз!Cittadellarte-Fondazione PistolettoTSE Art DestinationArtios

Pubblicato da United Nations in Kazakhstan su Giovedì 9 luglio 2020

Nell’ambito del progetto che ha portato alla realizzazione dell’installazione sono previsti numerosi seminari didattici online, masterclass e talk dedicati all’Agenda 2030. Anche in quest’ottica, questa sera (16 luglio) alle 19 (orario di Astana, ovvero alle 16 in Italia), è previsto un incontro che avrà come temi cardine il Terzo Paradiso a Nur-Sultan, l’arte, la pandemia, l’unità e la solidarietà. Per l’occasione, oltre alla curatrice a un rappresentate dell’ONU, sarà presente e terrà un intervento anche Juan Sandoval, direttore dell’Ufficio Arte di Cittadellarte.

Эксклюзивное видео о процессе создания арт-инсталляции «Третий рай»

📽Представляем вашему вниманию эксклюзивное видео о процессе создания арт-инсталляции «Третий рай»⠀«Третий рай» это сочетание прогрессивного арт-проекта и традиционных материалов кочевой культуры Великой степи☀️⠀⚜️При создании 40-метровой инсталляции использованы исключительно местные материалы, в частности, 193 квадратных метра белого шерстяного войлока, символизирующего количество государств-членов ООН, и аутентичные «баскуры» – вышитые ленты, в орнаменте каждой из которых отображен знак бесконечности, тем самым дублируя послание проекта.⠀«Войлок, из которого создана вся инсталляция, продолжает идеи движения Арте Повера по использованию натуральных материалов, олицетворяя собой экологически сознательное искусство. Этот символ трансформирует реальность и является проводником глобальных идей о пересборке мира, отражая единство и устойчивое развитие, что как никогда, находит отклик в это непростое для всех стран время периода пандемии», – отметила куратор инсталляции, Директор креативного агентства Artios Дина Байтасова. TSE Art DestinationArtiosCittadellarte-Fondazione Pistoletto

Pubblicato da United Nations in Kazakhstan su Martedì 14 luglio 2020

In #NurSultan, world-renowned artist Michelangelo Pistoletto presented his art installation: “Third Paradise" – inviting people to continue #ShapingOurFuture in light of the growing #COVID19 crisis. #UN75 A special thank you to United Nations in Kazakhstan Cittadellarte-Fondazione Pistoletto Artios

Pubblicato da Join UN75 su Martedì 14 luglio 2020


Approfondimenti, immagini e video della presentazione e dell’opera:
– https://yadi.sk/d/J9MZ7xzHcFdK4A
https://drive.google.com/drive/folders/1CNxjf92pTQn_fRaiIyUWXy6IkNwmyKlU
– https://drive.google.com/drive/u/0/folders/1bokmnprR3ejh82Z_ORgjRGcQCFEcR-L-
https://drive.google.com/drive/u/0/folders/1Rnh11kOSBvPtz3sBj7HvEnxnrJlkGdst