Arte dell’equilibrio #30 | Angelo Riva, cosa produrrai?
L'ambasciatore Rebirth/Terzo Paradiso è il 30esimo ospite de "Arte dell'equilibrio/Pandemopraxia" lanciata da Cittadellarte. Angelo Riva racconta alcune attività che hanno visto impegnata in prima linea l'ambasciata di Lecco, mettendo in luce peculiarità e dietro le quinte dell'iniziativa "City4Caren", basata "sulla prevenzione attraverso l'attivazione di una intera comunità per la sua cura, la platea dei curati e degli individui a rischio che si appresta a prendersi cura dei curanti, il tema dell'arte, del cibo, della meditazione, dell'incontro intergenerazionale tra anziani e bambini". L'ambasciatore si sofferma anche su un progetto di conversione di un centro di produzione artistico, che diventerà un centro di riabilitazione per pazienti colpiti da Ictus e Parkinson.

Cosa produrrai?
City4Care è il progetto per la costruzione di una comunità di cura diffusa, all’interno de I Quartieri del Terzo Paradiso, nella periferia urbana di Lecco. Questi sono 5 rioni storici di Lecco, che si appoggiano sulle pendici del Monte Resegone (sono quasi tutti legati alla memoria del Manzoni a partire da Acquate a 200 metri dalla salita dei Bravi e pochi passi dalla casa di Lucia), e sono abitati da circa 10mila persone (circa 6mila nuclei, con 2mila bambini e 1500 over 55) ed un centinaio di aziende oltre importanti enti e strutture pubbliche.

City4Care è stato candidato nell’ottobre del 2019 – dopo le valutazioni dei comitati Svizzeri e Italiani – e si è classificato al secondo posto tra i bandi sociali con un punteggio molto elevato, il secondo in graduatoria. C4C segue l’altro progetto europeo Interreg vinto nel 2018 che terminerà a fine 2021: BRAINART, che si occupa di Alzheimer, demenze senili, di riduzione dello stigma sociale e del mantenimento della qualità della vita con l’arte e la ricerca tecnologica (uno dei partner è il museo Vincenzo Vela di Mendrisio, e il dipartimento anziani del Canton Ticino).

C4C ha anticipato nella sua scrittura quanto si dice oggi sulla costruzione di una nuova medicina di territorio, basata anche sui medici di medicina generale, dimenticati in Lombardia negli ultimi vent’anni di disseminata politica socio-sanitaria a beneficio dei privati e della centralizzazione negli ospedali.
Ecco quindi alcuni concetti chiave di C4C: la prevenzione attraverso l’ingaggio e l’attivazione di una intera comunità per la sua cura, la platea dei curati e degli individui a rischio che si appresta a prendersi cura dei curanti (il recupero del Burn out), il tema dell’arte, del cibo, della meditazione, dell’incontro intergenerazionale tra anziani e bambini, l’approccio curativo delle demenze tramite una rete di sostegno ai caregivers, la riduzione dello stigma sociale attraverso l’arte, la ricerca clinica e la tecnologia, la medicina olistica con la filosofia e la meditazione come cura del sé e per l’invecchiamento attivo a beneficio della comunità; tutto attraverso la costruzione dei sentieri del Terzo Paradiso come orizzonti di cura nei boschi urbani e nella città.

Tra i progetti che sono in programma quello più importante anche dal punto di vista finanziario sarà la conversione di un centro di produzione artistico, quello della nostra sede, il CRAMS, che diventerà durante le mattine un centro di riabilitazione per 50 pazienti post Ictus e Parkinson. Questo progetto verrà coordinato dal nostro gruppo di neuroscienziati, musicisti-artisti, e di medici (Rossana Becarelli fa già parte del nostro comitato medico-scientifico) con il dipartimento di Neuroscienze dell’Ospedale di Lecco, il più grande della provincia e tra i maggiori in regione Lombardia.

Il progetto durerà 24 mesi e terminerà a luglio 2022: per quella data verranno costruiti eventi e infrastrutture (materiali e immateriali) nei 4 chilometri quadrati de I Quartieri del Terzo Paradiso, strettamente connessi ai temi della cura in una visione con attenzione anche alle tematiche post Covid-19.

Ad esempio, verranno montate 6 milonghe nei 5 rioni (nei circoli e nella Rsa), e nascerà una Tango City, un festival su danza-cura: questo evento verrà affiancato da altri appuntamenti, tra cui Drum City (dove verranno coinvolti in modo attivo oltre mille bambini delle scuole dei quartieri), con gli anziani dei circoli dei pensionati che abbiamo in animo di trasformare in due anni in hub creativi dove nuove generazioni e pensionati artigiani costruiscano luoghi di scambio saperi per il benessere della comunità.

Con i nostri partner, l’ATS Monza Brianza Lecco (gli altri partner italiani sono l’Ospedale e l’Università di Pavia), stiamo già montando le attività estive, in collaborazione con l’ambasciata del Terzo Paradiso di New York coordinata da Monika Whurer, e realizzeremo da qui al 2022 i KoKo Camp Lecco in gemellaggio con KoKo Nyc (Kokonyc.org progetto della Open Source Gallery di Monika e Kate).
Con i gruppi di cammino dei Cardiopatici dell’ATS creeremo tre sentieri del Terzo Paradiso, in città e nel bosco urbano, e cercheremo di connetterli nel network italiano, partendo da quelli delle Marche avviati dall’ambasciatore Rebirth Stefano Treggiari.

Così pure sul tema di arte cibo, sostenibilità e solidarietà, continueranno gli appuntamenti di Coltiviamo la Città, per una nuova alleanza tra cibo e la terra (dedicato a Gino Veronelli), dove il cibo (cura dell’anima e fattore aggregante di comunità) verrà incorniciato nelle corti antiche dei rioni, in chiave coreutico-terapeutica.

Ci teniamo a breve (spero entro fine luglio) a mettere a disposizione di tutti gli ambasciatori e ambasciate Rebirth interessate il materiale del progetto, le informazioni e gli aggiornamento sulle attività del consorzio, che per quanto riguarda la parte svizzera include la città di Mendrisio, un ente di Housing Sociale, e una struttura pubblica dedicata agli anziani.
C4C prevede poi almeno un festival all’anno di Arte della Salute, dal 2020 al 2022, in continuazione con la sessione che è stata realizzata lo scorso ottobre 2019.

ATS Monza, una di quelle che in Lombardia è venuta fuori meno peggio dal cataclisma Covid-19, è molto ingaggiata, e sicuramente emergeranno interessanti sperimentazioni. Il fatto che noi siamo i capofila, e che il territorio è quello de I Quartieri del Terzo Paradiso, è la prova che la traduzione in pratica di quanto Michelangelo ci ha aiutato a costruire qui a Lecco ci dia la grande responsabilità di tentare davvero di orientare al cambiamento un intero territorio.


Sono disponibili numerosi video che documentano l’avanzamento (tra cui anche quello di Rossana Becarelli) e di tutti noi lecchesi, milanesi, torinesi, impegnati nel primo progetto europeo su arte e salute Brainart, che stiamo conducendo da fine 2018.
http://brainart.crysalis.it/health/tavolo-interattivo-brainart-la-presentazione/.
Contatti e riferimenti:
http://brainart.crysalis.it/
http://www.soundbeam.it/