Arte dell’equilibrio #7 | Carlo Capasa, come vestirai?
Il presidente di Camera Nazionale della Moda Italiana è il settimo ospite della nuova iniziativa lanciata da Cittadellarte intitolata “Arte dell’equilibrio / Pandemopraxia”. Carlo Capasa spiega come le aziende del settore necessitino di una rinascita economica, sociale e ambientale post emergenza Covid-19. "Abbiamo finora lavorato - ha affermato - per dare strumenti agli imprenditori, ai lavoratori e ai consumatori per fare in modo che le conseguenze di questa crisi rappresentino non solo una cura, ma anche un'opportunità di riflessione per produrre ed acquistare in maniera più consapevole".

Come vestirai?
La pandemia globale ha costretto la moda e le industrie creative italiane ad affrontare una profonda crisi. Dopo questi due mesi di apparente immobilità, le nostre aziende e la nostra creatività sentono il bisogno di una rinascita non solo economica ma anche sociale e soprattutto ambientale.

Oggi ancora più che in passato dobbiamo avere la forza di essere una squadra, di fare sistema. Abbiamo finora lavorato per dare strumenti agli imprenditori, ai lavoratori e ai consumatori per fare in modo che le conseguenze di questa crisi rappresentino non solo una cura ma anche un’opportunità di rinascita e riflessione per produrre ed acquistare in maniera più consapevole.

Carlo Capasa

Le nostre industrie vedono nella manifattura il loro punto di forza, con filiere d’eccezione che hanno permesso alla moda di divenire un’icona del nostro Paese e un asset strategico da preservare. Un insieme di persone che lavorano, artigiani ed imprenditori, di uomini e donne che portano in giro per il mondo il nome dell’Italia. Un primato incredibile che sottolinea l’unicità della nostra industria, prima al mondo per produzioni di alta qualità e per l’impegno verso una responsabilità sociale e ambientale.

Come vestirò? Come sempre. Bello, ben fatto e sostenibile, in una parola, vestirò Made in Italy.


Crediti fotografici: Stefano Guindani/SGP agency.