Partecipazione, sostenibilità ed equità, ecco il Forum Rebirth “Geografias de la trasformacion”
All'Avana torna il Forum Rebirth “Geografias de la trasformacion”. Intorno al pensiero di Michelangelo Pistoletto e al metodo demopratico tornano a riunirsi pratiche ed esperienze che agiscono per una trasformazione responsabile della città.

All’Avana, in contemporanea con la Settimana della Cultura Italiana a Cuba, il Gran Teatro Alicia Alonso ospita dal 27 al 29 novembre il Forum Rebirth “Geografias de la trasformacion” promosso da Cittadellarte Fondazione Pistoletto, l’Ambasciata Rebirth/Terzo Paradiso Cuba e ARTE CONTINUA, in collaborazione con il Ministero della Cultura, il Consiglio Nazionale delle Arti Plastiche e la rappresentanza delle Nazioni Unite a Cuba,

Un incontro ormai consolidato, questa la terza edizione, che si propone di attivare ‘Cantieri’ di pensiero e di azione catalizzando e mettendo in relazione il fermento esistente, la pluralità di esperienze che agisce nel quotidiano, fuori o tra i circuiti istituzionali per attivare e trasformare l’esistente.

Tre giorni, nove tavoli di lavoro per altrettanti facilitatori per discutere su tre macrotematiche: Partecipation/partecipazione, Sostenibilidad/sostenibilità, Equidad/equità.
Temi che attraversano trasversalmente una pluralità di questioni- dall’educazione all’inclusione, dal consumo responsabile al cambiamento climatico – a cui lo sviluppo economico – tra i problemi cruciali della società cubana – fa da sottofondo.

Come possono contribuire queste esperienze e cosa stanno già facendo sui temi in questione? Come contribuiscono nello sviluppo della comunità? Come si possono creare relazioni generative tra di loro per guardare al futuro? Quali potenzialità? Quali metodologie da adottare?
Come ci si relazione su questi temi? Internamente e verso l’esterno?

L’arte e la creatività – il sentire poetico dell’estetica – come dispositivi trasversali che attraversano e mettono in relazione, attraverso ibridazioni inedite, tutti i campi del sapere per farsi agente di una trasformazione sociale attraverso un agire collettivo e collaborativo – la demopraxia – per costruire un progetto comune capace incidere positivamente nei processi di sviluppo e trasformare la società.

Una serie di eventi collaterali accompagnano la tre giorni di incontro.
L’inaugurazione dell’esposizione colletiva“El Tercer Paraiso: Un laboratorio de arte responsable” degli artisti Michelangelo Pistoletto, elpuente_lab (Alejandro Vasquez & Juan Sandoval), Mariangela Aponte, Byrom Coto Aquino, Rayner Panroja, Savina Tarsitano e Juan Carlos Rodriguez a cura dell’ambasciata Terzo Paradiso di Cuba e del CISP (comitato internazionale dello sviluppo del popolo) e Arte Continua presso il Castillo de los Jardines de la Tropical; una festa collettiva – zonarayoactiva: Rayo. Uno – in cui tutti i progetti del Cantiere Cubano Rebirth si uniscono in calle Rayo per trasformare un vuoto urbano – creatosi a seguito di un incendio – in un luogo di sperimentazione per immaginare una nuova idea di città.
A l’Avana attraverso il metodo trinamico di Michelangelo Pistoletto, che contraddistingue i forum e i cantieri che da essi si generano, ci si torna a interrogare sul futuro della città per accogliere e formulare proposte e piste che saranno esposte in plenaria nella giornata conclusiva e che costituiranno le linee guida di lavoro per l’anno che viene.

“Con i forum e i cantieri – afferma Paolo Naldini, Direttore di Cittadellarte – la pratica artistica sviluppa un processo che adotta il metodo scientifico applicato alle scienze sociali: definisce delle ipotesi e pone in essere dei sistemi di verifica sperimentali che confermano e confutano, ma soprattutto rielaborano e rigenerano le tesi iniziali. È un laboratorio demopratico in costante auto verifica e rinegoziazione”.

La modalità di costruzione di pensiero e agire collettivo suggerita dalla filosofia di Pistoletto e dal Progetto Rebirth a l’Avana assumono un significato ancora più profondo.
In un contesto in repentina trasformazione, in cui l’assetto urbano e sociale vive un profondo stravolgimento, Cuba costituisce un laboratorio interessante in cui le tante esperienze che intorno al Terzo Paradiso di Pistoletto si sono riunite sono le protagoniste attive di questo processo in fieri.

Il fermento è grande, l’energia è forte, il Cantiere è aperto. Al via i lavori.


 Istituzioni e progetti partecipanti al Terzo Fórum Rebirth- La Habana:

ACADEMIA DE ARTES PLÁSTICAS DE SAN ALEJANDRO
ACADEMIA DE CIENCIAS
ACCS
ACPA / SLOW FOOD CUBA
CAMINO AL SOL
CÁTEDRA DE LA COMPLEJIDAD
CENTRO DE INVESTIGACIONES PSICOLÓGICAS Y SOCIALES
CENEART
CENTRO WIFREDO LAM
CIERIC
CIRCUITO LÍQUIDO
CISP
CITTADELLARTE-FONDAZIONE PISTOLETTO
CONSEJO NACIONAL DE ARTES PLÁSTICAS
COLECTIVO ARTÍSTICO TRANCE
CUBANOS EN LA RED
ELPUENTE_LAB
EMBAJADA DE ITALIA
FACULTAD DE ARTES Y LETRAS
FACULTAD DE COMUNICACIÓN
FAO
FINCA COINCIDENCIA
FONDOS CANADIENSES DE AYUDA
A INICIATIVAS LOCALES
FUNDACIÓN ANTONIO NUÑEZ JIMÉNEZ
INSTITUTO SUPERIOR DE ARTE
INTERCAMPUS
LABORATORIO ARTÍSTICO DE SAN AGUSTÍN
MICRO X
MINISTERIO DE CULTURA
MUSEO NACIONAL DE BELLAS ARTES
PIAL
PLAN MAESTRO / OFICINA HISTORIADOR DE LA CIUDAD
PNUD
PROYECTO ACUALINA
PROYECTO BARRIO HABANA
PROYECTO CALI
PROGRAMA MUNDIAL DE ALIMENTOS
PROYECTO MUNDUBAT
RED EN DEFENSA DE LA HUMANIDAD
UNIÓN DE ESCRITORES Y ARTISTAS
UNIVERSIDAD DE LA HABANA