Inaugura la mostra “PISTOLETTO PISTOIA. Costellazione: 5 passi tra creazione e memoria”
Pistoia Musei, in collaborazione con Cittadellarte, presenta una mostra diffusa in luoghi identitari del territorio per innescare processi di cambiamento sociale, creare collegamenti inediti e recuperare la relazione tra città e territorio. Nel progetto espositivo, aperto dal 25 giugno al 25 settembre 2022, sono proposte alcune delle opere più iconiche di Michelangelo Pistoletto accanto ad altre create appositamente per l'iniziativa, tutte allestite in edifici di valore storico e identitario della città toscana.

Nel 1994 Michelangelo Pistoletto scelse Pistoia per presentare Progetto Arte, progetto utopico che trovò poi la sua realizzazione a Biella con Cittadellarte. Oggi, a distanza di quasi trent’anni, in occasione del suo ottantanovesimo compleanno, il maestro torna nella città toscana per l’apertura di PISTOLETTO PISTOIA. Costellazione: 5 passi tra creazione e memoria, mostra realizzata da Pistoia Musei in collaborazione con Cittadellarte e curata da Monica Preti (direttrice di Pistoia Musei), che dal 25 giugno al 25 settembre 2022 abiterà palazzi e luoghi pubblici della città.
Un legame duraturo quello tra Pistoletto e Pistoia, celebrato dalla scelta di Pistoletto di collaborare con la giovane rete museale di Pistoia Musei, considerata terreno fertile per attivare un’azione artistica riflessiva e propositiva, una mostra costellazione capace di innescare processi di cambiamento sociale, creare collegamenti, recuperare la storica relazione tra la città e il territorio circostante.

I contenuti
In mostra sono presenti alcune delle sue opere più iconiche – come la Venere degli stracci, Love Difference – Mar Mediterraneo, Tempo del Giudizio (Islam, Cristianesimo, Buddismo, Ebraismo), Terzo Paradiso, Porta Segno Arte, Sfera di giornali – accanto ad altre create appositamente per la mostra, tutte allestite in edifici di valore storico e identitario della città, dall’Antico Palazzo dei Vescovi alla Chiesa di San Leone, dalla Biblioteca Fabroniana al Museo del Novecento e del Contemporaneo di Palazzo Fabroni, e l’Osservatorio Astronomico della Montagna pistoiese. Un progetto che si presenta come mostra costellazione e, veicolando azioni in tutta la città e nel suo territorio, indica la strada per una ridefinizione del tessuto urbano e sociale. Un percorso evidenziato ulteriormente dalla performance che l’artista realizzerà oggi – giovedì 23 giugno – in occasione dell’inaugurazione, quando farà rotolare la Sfera di giornali da Palazzo Comunale fino a Palazzo Fabroni, edificio che nel 1994 ospitò la sua mostra Le porte di Palazzo Fabroni e che ospiterà l’opera per tutta la durata dell’esposizione.


La conferenza stampa di presentazione della mostra.
Da sinistra: Lorenzo Zogheri (Presidente di Fondazione Caript), Monica Preti (direttrice di Pistoia Musei) e Michelangelo Pistoletto.

La realizzazione del Terzo Paradiso
PISTOLETTO PISTOIA. Costellazione: 5 passi tra creazione e memoria
si espande oltre i confini cittadini: oltre ai lavori esposti presso l’Osservatorio Astronomico della Montagna Pistoiese, il progetto prevede la realizzazione di un Terzo Paradiso nel territorio della Valdinievole, nei pressi dell’oasi naturale del Padule di Fucecchio. In questa occasione, l’opera collettiva verrà realizzata secondo l’antica arte dell’intreccio – intrecciare erbe palustri e raccontare storie, ricucendo memorie – da Intrecci Onlus, Associazione con sede a Castelmartini i cui associati saranno coordinati da Saverio Teruzzi per Cittadellarte e da Alessio Bertini per Pistoia Musei. L’opera, che la comunità dona a sé stessa, vuole rafforzare l’identità del territorio ed essere un monito alle generazioni future a stringere alleanze di pace.

L’incontro con Pistoletto e Tonelli
Domani, nell’ambito del progetto espositivo, alle 18.30 l’Osservatorio astronomico della Montagna pistoiese, a Pian dei Termini, ospiterà un doppio appuntamento organizzato con il Comu di San Marcello Piteglio, Pistoia Musei – il sistema museale nato dalla volontà della Fondazione Caript – e Gruppo Astrofili Montagna Pistoiese: la conferenza L’origine dell’universo e l’inaugurazione delle opere di Michelangelo Pistoletto Lavagna del terzo paradiso e Autoritratto di stelle. Durante la conferenza il Michelangelo Pistoletto e il fisico Guido Tonelli, senior scientist del CERN, discuteranno dell’origine dell’universo moderati da Emanuele Montibeller, presidente e fondatore di Arte Sella, associazione culturale che coniuga arte contemporanea e natura. Una riproduzione di Autoritratto di stelle accoglierà i visitatori all’ingresso, mentre nella sala convegni sarà collocata Lavagna del Terzo Paradiso, una lavagna nera che racconta l’origine dell’universo secondo Michelangelo Pistoletto.

Il Public Program
In concomitanza con la mostra PISTOLETTO PISTOIA. Costellazione: 5 passi tra creazione e memoria, Pistoia Musei propone al pubblico un accurato Public Program per adulti, giovani e bambini. Sono previste, infatti, visite guidate di due ore al costo di 10 euro per giovani e adulti: giovedì 7 e 21 luglio, giovedì 4 e 25 agosto, giovedì 15 e 22 settembre, sempre alle ore 18. Non solo: è in programma un Campus per bambini tra i 7 e gli 11 anni dal 5 al 9 settembre dalle ore 9:30 alle 13. Date, dettagli di tutte le attività per il pubblico e prenotazioni online per le iniziative su pistoiamusei.it.